.
Annunci online

Image Hosted by ImageShack.us
   
Image Hosted by ImageShack.us
Image Hosted by ImageShack.us    
 Image Hosted by ImageShack.us

Free Image Hosting at www.ImageShack.us 
       
        Now On-Line
 
        visitor stats                

        Total Visitors

      free hit counter  



5 marzo 2009
L'Osservatorio sugli arbitri: Inter con 11 p.ti in più
ROMA - La classifica di serie A senza errori arbitrali? In testa ci sarebbe il Milan. Al secondo posto, un po' a sorpresa, la Fiorentina. Poi la Juventus e infine, solo quarta, l'Inter di Mourinho. A stilare questa graduatoria virtuale, rilanciata dal sito di "Tuttosport", è stato l'Osservatorio sugli errori arbitrali.
I CAMBIAMENTI - La classifica virtuale - discutibile come ogni azione rivista alla moviola (un esempio su tutti: i giudizi discordanti sul rigore concesso a Balotelli nella sfida contro la Roma) - cerca di fare un po' di chiarezza. Anche se, dopo l'attacco di Mourinho a Juve e Roma, potrebbe solo contribuire ad alimentare ulteriori polemiche. La ricerca sostiene infatti che senza «l'aiuto» degli arbitri l'Inter non sarebbe in testa alla classifica con 7 punti di vantaggio sulla Juve. A dire la verità non sarebbe nemmeno sul podio, perché i nerazzurri avrebbero 11 punti di meno e si troverebbero in quarta posizione a -4 dal Milan capolista. La Juve scenderebbe di un posto con 50 punti invece dei 53 reali. Seconda piazza per la Fiorentina, che avrebbe cinque punti di più. Curiosamente, la formazione che ha ricevuto più aiuti dopo l'Inter è il Chievo, che ha in classifica sei lunghezze in più di quelle che avrebbe meritato.
GLI ERRORI - Nelle 260 partite finora disputate in serie A, l'Osservatorio ha registrato 163 errori arbitrali che hanno spostato 171 punti, con una media di 6,6 per giornata di gara. Dei 163 errori arbitrali in situazione da gol/non gol che sono stati rilevati, 20 riguardano l'Inter, contro una media di 7,5 per le altre squadre (+266%). Di questi 20 errori, 15 sono andati a suo favore, producendo 6 modifiche del risultato con guadagno di punti, e 5 contro, causando in un caso perdita di punti. La somma algebrica delle due situazioni ha generato gli 11 punti in meno dell'Inter nella classifica virtuale.
Questa, nel dettaglio, la classifica virtuale
1ª: Milan 53 (+5) 2ª: Fiorentina 51 (+5) 3ª: Juventus 50 (-3) 4ª: Inter 49 (-11) 5ª: Genoa 46 (+1) 6ª: Roma 45 (+1) 7ª: Cagliari 40 (+2) 8ª: Udinese 40 (+6) 9ª: Palermo 39 (+3) 10ª: Napoli 39 (+4) 11ª: Lazio 39 (+1) 12ª: Sampdoria 36 (+4) 13ª: Atalanta 35 (-1) 14ª: Catania 33 (=) 15ª: Siena 31 (+3) 16ª: Torino 24 (=) 17ª: Bologna 23 (=) 18ª: Reggina 23 (+5) 19ª: Lecce 18 (-4) 20ª: Chievo 17 (-6)

corriere.it





permalink | inviato da barsaro_webmaster il 5/3/2009 alle 10:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
9 febbraio 2009
Quasi....fantacampioni
Il BarSaroWebTeam che partecipa alla premium league (fantacalcio) di sportmediaset.it, che conta più di 100.000 squadre iscritte ha sfiorato la vittoria di tappa della 23^giornata, totalizzando il quarto punteggio e l'ottavo posto della classifica.....a 2,5 punti dalla vittoria (bastava schierare De Rossi titolare e Montolivo in panchina, e non viceversa...porca trrr!!!). Guardare per credere... clicca




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 9/2/2009 alle 17:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
29 gennaio 2009
Campionato che passione: 21^ Giornata
Verrebbe da dire..non è successo niente, era tutto uno scherzo. L'inter in crisi, la super-Juve, il Milan Spettacolo, tutto spazzato via da un banale mercoledì di Gennaio?
Forse dichiarare chiuso questo campionato è ancora prematuro, perchè l'Inter non è parsa mai brillante nel 2009 (non considerando la prestazione in dieci di ieri). Ma i nerazzurri hanno sfoderato a Catania una di quelle dimostrazioni di forza che danno alle concorrenti una netta sensazione di impotenza. Col Genoa il Milan sciupa il goal di Beckham(voto 7+) da cui è scaturito un vantaggio  che fino alle due sciagurate sostituzioni di Ancelotti (notizia:anche lui sbaglia), i rossoneri sembravano poter gestire ordinatamente. La Juve incappa in una sconfitta al Friuli che i più si aspettavano visto che Ranieri è l'allenatore che, causa infortuni e una rosa non proprio "morattiana",  meno di tutti ha potuto sfruttare il turn-over, riducendosi ad avere una squadra che è apparsa davvero stanca e senza lucidità. La Fiorentina vince lo scontro diretto col Napoli, e la Roma contro un euro-Palermo ottiene un'altra importante vittoria e minaccia da vicino Genoa e perchè no, Milan e Juve.
I tanti scontri diretti in zona salvezza non sortiscono alcun risultato, unica nota di rilievo per il Bologna vincente a Bergamo, per il resto rimangono invischiate in zona-caldissima Lecce, Torino, Chievo e Reggina. Match clou della 22^ giornata il posticipo dell'Olimpico, Lazio - Milan.





permalink | inviato da barsaro_webmaster il 29/1/2009 alle 16:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
14 gennaio 2009
Campionato che passione: diciottesima giornata

E alla fine il bicchiere sembrò a tutti mezzo pieno. Mezzo pieno per l'Inter che bombardata come non mai in casa dall'incessante iniziativa del Cagliari e dall'inedtito 3-2-5 di Mourinho, riesce a portare a casa un punto. Mezzo pieno per la Juve che contro un ottimo Siena, riesce grazie ad un'altra pennellata del Pinturicchio a dare 2 punti a tutta Milano: per almeno 15 dei 39 punti bianconeri sono state decisive le punizioni del capitano. Mezzo pieno per il Milan che imbottito di stelle vecchie (anche troppo) e nuove disputa un bel secondo tempo, incorona ufficialmente Pato come stella assoluta del calcio mondiale under 20, e mantiene le distanze in un turno favorevole ai cugini . Mezzo pieno per la Roma che dimostra di potersela giocare fino in fondo per il quarto posto con un Vucinic così, e per il Napoli che grazie al solito arbitraggio indiscutibilmente casalingo batte 1-0 il Catania. Chi piange è la Fiorentina al primo stop all'Artemio Franchi (1-2 contro il Lecce), e un Torino suonato da un super Genoa che gli infligge un sonoro 3-0 e lo manda in zona retrocessione, senza il bomber Milito. Spettacolare partita al Barbera che vede vincere per 3-2 i rosanero sull'Atalanta, pareggio tra Udinese e Samp alla ricerca dell'identità perduta. Si recuperà oggi alle 20.30 Roma-Samp. Match clou dell'ultima di ritorno Lazio-Juve e Milan-Fiorentina.




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 14/1/2009 alle 11:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
23 dicembre 2008
Campionato che passione: diciassettesima giornata

Ha ragione Del Neri, siamo tutti convinti che se negli episodi dei fuorigioco di Marchionni, e di quello macroscopico di Maicon, ci si fosse trovati a parti invertite, il guardalinee nel dubbio non avrebbe esitato a sventolare in faccia al Vergassola o al Garics di turno la bandierina del fuorigioco. Gli arbitri continuano a dimostrare un' indubbia sudditanza psicologica (termine di moda, ma dal dubbio significato) verso le tre grandi del nostro calcio. Certo, aiuterebbe a sbrogliare la situazione, a fare chiarezza e a diradare nebbie e sospetti se l'Associazione Italiana Arbitri non abilitasse guardalinee (Griselli di Inter-Siena, per non fare nomi), rinviati a giudizio nel processo di Napoli a Moggiopoli, e quindi evidentemente inclini a certi "regali". Parlando di calcio giocato un Milan formato Brazil diverte la platea natalizia di San Siro, stendendo l'Udinese per 5-1. Straordinaria prestazione di Alexandre Pato che con una doppietta si porta al quindicesimo goal in 35 partite di campionato a soli 19 anni, niente male no?
Detto delle vittorie di Juve e Inter sulle brillanti e "sfortunate" Siena e Atalanta, si segnala la battuta di arresto di Napoli, 0-1, contro il Toro- Novellino, e Roma ,2-3 contro un Catania che in casa conferma il formato Champions League. Importante vittoria della Fiorentina in casa della Samp, mentre la Lazio chiude il 2008 felicemente battendo 1-0 il Palermo.
Il campionato riprenderà l'11 Gennaio con la diciottesima giornata che vedrà all'olimpico il match clou Roma - Milan.




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 23/12/2008 alle 9:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
16 dicembre 2008
Campionato che passione: 16^ giornata

Giornali, TV, e esperti hanno decretato, cambiando idea per l'ennesima volta, che è la Juve l'anti-inter. I bianconeri si impongono per 4-2 sul Milan in una partita bellissima, un vero spot per la Serie A, con buona pace di chi la critica e la bolla come torneo noioso. Ha vinto la straripante fisicità degli uomini di Ranieri, che hanno il suo simbolo in quel giocatore straordinario che è Amauri, che sta riuscendo a lenire i dolori degli Juventini per la perdita di Ibra. Il Milan non è apparso come in altre occasioni Kakà-dipendente e ha gestito la manovra di attacco a tratti molto bene (soprattutto sul 3-2), ma in fase di non possesso la squadra di Ancelotti non è sembrata all'altezza della situazione dimostrando lacune da provinciale. Nelle altre partite il Napoli aggancia il terzo posto(3-0 al Lecce), e se lo manterrà fino alla fine del girone di andata Reja non potrà più esimersi dal puntare ad un posto in Champions. L'Inter dopo un primo tempo in cui ha dimostrato tutta la sua forza, diventa pazza nella seconda metà di gara e si aggrappa a Ibra per portare a casa i tre puniti contro il Chievo ultimo della classe(4-2). La Roma mette in campo il cuore e supera nel finale un super Cagliari(3-2); pari tra due squadre in crisi: Udinese - Lazio finisce 3-3. Super Palermo in casa che supera 2-0 il Siena, e Catania ancora col mal di trasferta (0-2 a Firenze). Match clou della prossima giornata è Milan - Udinese.




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 16/12/2008 alle 11:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
2 dicembre 2008
Campionato che passione 14^Giornata

Ci ha messo un pò di più rispetto agli ultimi due anni, ma alla fine il responso è lo stesso: Inter padrona del campionato. I nerazzurri con una grande prestazione di forza e carattere si sbarazzano in meno di mezz'ora della pratica Napoli, vanno a 33p.ti e lasciano Juve e Milan a -6 e con un calendario decisamente più complicato (soprattutto per i rossoneri). Mourinho ha trovato la quadratura della squadra, da quando ha sconfessato il suo credo tattico, e bocciato le sue stesse scelte di mercato (leggasi Mancini e Quaresma). Il miglior periodo stagionale dell'inter coincide con un ritorno al credo Manciniano nel modulo (4-3-1-2) e negli uomini (con l'eccezione di Muntari per Vieira, infortunato). L'inter risulterà meno bella rispetto ai piani del portoghese, che nella sua prima conferenza stampa disse che non gli piaceva per niente l'inter di Mancini, ma è padrona, dominante atleticamente e spietata come quella del tecnico marchiggiano. Sorgerebbe la domanda del perchè pagare 9 milioni all'anno un allenatore che fa giocare la tua squadra come faceva quello di prima, a cui tra l'atro continui a darne sei all'anno...ma sarebbe un'analisi superficiale e fuoriluogo visto il magic-moment nerazzuro, quindi complimenti agli interisti. Il Milan grazie a uno strepitoso Abbiati riesce a contenere i danni contro un Palermo da esame anti-doping (si scherza). La defezione a lungo termine di Nesta sembra creare una grossa voragine nei piani difensivi di Ancelotti, a questo aggiungiamo le assenze di Gattuso e Kakà e un Pirlo al 15% e i giochi sono fatti, senza nulla togliere a un grandissimo Palermo. Goleada di una Juve ritrovata sulla Reggina, tanto da fare accorgere a Ranieri che migliorare il terzo posto significa volere vincere lo scudetto a meno che il secondo posto non assegni particolari premi a noi sconosciuti (tra l'altro i preliminari quest'anno li farà solo la quarta classificata). La Roma, con un gol di Totti, vince una partita che a Maggio potrebbe rivelarsi decisiva contro la Fiorentina. Si ferma il Genoa in casa col Bologna (1-1) e la Lazio perde 2-0 in casa dell'Atalanta. Nell'antiicipo il Catania viene raggiunto dal Lecce e pareggia 1-1.
L'incontro clou della 15^ giornata è Lazio - Inter.
 




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 2/12/2008 alle 10:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
27 novembre 2008
Campionato che passione: 13^Giornata

L'Inter di Mourinho mette definitivamente a tacere ogni dubbio, almeno per quel che riguarda la consistenza del suo gruppo. Nel big match la squadra del portoghese in veste manciniana, "Stankovic e due punte", domina tutti i 96 minuti del derby d'Italia contro una Juve che non è parsa mai in partita. Se Ibra non incanta, il centrocampo nerazzurro sovrasta quello bianconero, Cambiasso diligente, Zanetti tractor, Muntari straripante(a tratti), Stankovic martellante...insomma non era proprio roba per il mal capitato Marchisio. Negli altri match il Milan ottiene un pareggio giusto col Torino per quanto visto in campo, ma non altrettanto per quanto riguarda la direzione di gara di Farina che riequilibra parzialmente la "vicenda rigoretti". La Roma torna in mano al suo Capitano e dice addio alla crisi, la Viola ottiene un fin troppo largo 4-2 sull'Udinese, solo 2 gol (1-1) nella sfida tra gli attacchi stellari di Lazio e Genoa, show di Cassano in Samp- Catania e buona prestazione del Palermo che pareggia in extremis con Succi sul campo del Bologna,pari allo scadere anche per il Cagliari sul campo del Napoli . Match clou della 14^ Palermo - Milan e Inter-Napoli.
P.S. articolo scritto in ritardo solo perchè chi doveva curarlo era fuori sede, a scanso di equivoci scunsacrà ;-)  






permalink | inviato da barsaro_webmaster il 27/11/2008 alle 19:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità

Powered by:Image Hosted by ImageShack.us
Il nostro Blog è stato letto 1 volte



IL CANNOCCHIALE