.
Annunci online

Image Hosted by ImageShack.us
   
Image Hosted by ImageShack.us
Image Hosted by ImageShack.us    
 Image Hosted by ImageShack.us

Free Image Hosting at www.ImageShack.us 
       
        Now On-Line
 
        visitor stats                

        Total Visitors

      free hit counter  



20 ottobre 2009
Asus Tech In School: notebook e netbook Asus a prezzi agevolati

Asus ha presentato “Tech in School”, un programma dedicato agli studenti universitari e delle scuole superiori con età compresa tra i 13 e i 27 anni.
La scuola italiana sta oggi intraprendendo un processo di informatizzazione volto a modernizzare il sistema scolastico e l’insegnamento: un processo che vede ASUS in prima linea, come dimostrano i progetti già avviati nel
Liceo Melchiorre Gioia di Piacenza e nella scuola media Cocchi-Aosta di Todi. L’Azienda compie, quindi, un ulteriore passo in avanti lanciando “Tech in School”, un programma dedicato specificatamente agli studenti con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo della tecnologia per lo studio e l’apprendimento attraverso offerte riservate e con il supporto di una rete di vendita dedicata.
 
Grazie a questa nuova iniziativa, infatti, tutti gli studenti delle scuole superiori e delle università, con un’età compresa tra i 13 e i 27 anni, potranno acquistare a condizioni agevolate diverse soluzioni firmate ASUS, tra cui i più recenti modelli di notebook e netbook Eee PC. Una gamma di prodotti destinata ad aumentare e a rinnovarsi periodicamente con offerte sempre più esclusive su prodotti che verranno selezionati da ASUS e che saranno facilmente riconoscibili sul sito web dedicato grazie al simbolo identificativo del programma (la matita “Tech in School”).
 
Usufruire dell’agevolazione è semplicissimo. E’ sufficiente collegarsi al sito www.asusworld.it e accedere all’area “Tech in School” registrandosi come studente. A registrazione ultimata sarà possibile autenticarsi per poter consultare la lista dei prodotti oggetto dell’iniziativa e il relativo prezzo riservato agli studenti. Una volta trovata la soluzione più adatta, verrà generato in automatico un coupon che darà diritto all’acquisto a condizioni speciali presso un rivenditore ASUS Point  aderente al programma.
 
“Contribuire a informatizzare la scuola e le sue aule è solo uno degli obiettivi che ci poniamo nel mondo dell’education. Riteniamo, infatti, cruciale che la tecnologia venga resa disponibile a tutti i ragazzi affinchè possa rappresentare un vero e proprio strumento di studio”, ha dichiarato Andrea Galbiati, Country Manager di ASUSTeK Italy, che ha proseguito: “Per questo abbiamo ideato un programma appositamente dedicato agli studenti con cui intendiamo concretamente e attivamente facilitarli sia nella scelta sia nell’acquisto delle soluzioni tecnologiche più adatte al loro percorso scolastico e in linea con le loro esigenze di budget.”

Fonte: iltelefonino.it

 




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 20/10/2009 alle 14:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
10 settembre 2009
Trasferimento del credito residuo per chi cambia operatore

Dopo molti mesi di discussioni e rinvii, a partire da questa settimana i clienti che effettueranno la portabilità verso un altro operatore di telefonia mobile potranno trasferire il credito residuo.
Dal credito residuo, però, bisogna sottrarre i costi di gestione che variano da 1 a 1,6 euro a seconda dell'operatore che si lascia: Wind trattiene 1 euro, Tim e Vodafone 1,5 euro e 3 Italia 1,6 euro.
Inoltre, è bene ricordarlo, non è possibile trasferire il credito maturato grazie ad autoricariche o bunus.

Per quanto riguarda i tempi necessari alla migrazione, una sentenza del Tar del Lazio del mese di giugno ha previsto che gli operatori possono chiedere fino a 30 giorni per effettuare il cambio, tempi nettamente superiori ai 3 giorni fissati in precedenza dal Garante delle Comunicazioni.
A complicare maggiormente la cose è Tim che ha deciso di chiamare i propri clienti intenzionati a cambiare operatore per averne esplicita conferma; se il cliente non risponderà, o sarà irreperibile, il passaggio ad altro operatore non andrà a buon fine.

Da questa situazione emerge un quadro di carenza e confusione normativa, ci auguriamo che vengano emanate regole chiare e definitive al più presto.

Fonte: telefonino.net




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 10/9/2009 alle 15:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
28 agosto 2009
Tutto sulla nostra sim Wind con un Sms

Nasce il servizio Wind Fai da te Sms che consente di conoscere le principali informazioni relative alla propria SIM Wind.

Per usufruire del servizio basta semplicemente inviare un sms al numero breve gratuito 4155 con il comando corrispondente all’info da noi desiderata.

Con questo servizio si possono ricevere informazioni relative al piano tariffario, a servizi e opzioni, alle ultime chiamate effettuate, alla data dell’ultima ricarica effettuata e data di scadenza della sim.

I comandi disponibili sono:

- Chiamate per ricevere info sul numero totale di chiamate voce negli ultimi 30 giorni, durata totale e media, numero SMS e MMS e principali informazioni sulle ultime chiamate effettuate;
- Lista per sapere le ultime operazioni di addebito o accredito registrate sulla sim;
- Stato per conoscere lo stato d’attivazione, disattivazione o di rinnovo di promozioni e servizi (esclusi quelli con rinnovo automatico);
- Info per notizie sul piano tariffario, data di scadenza della sim e ultima ricarica effettuata;
- Saldoper ricevere informazioni sul proprio credito e piano tariffario;
- Help per ricevere tutte le informazioni sui comandi disponibili per il servizio Fai da Te 4155.

Per i clienti abbonamento sono disponibili solamente i comandi: chiamate, stato, info ed help.

Fonte: cellularmagazine.it




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 28/8/2009 alle 13:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
25 giugno 2009
Ecco i prezzi di produzione degli smartphone di ultima generazione


Una ricerca condotta da iSuppli ha evidenziato i reali costi di produzione dei principali smartphone oggi in vendita in Europa.

Il modello iPhone 3G da 8GB ha un costo reale di produzione pari a 174 dollari , materiali e manodopera compresa (a noi costa 499€ ) . Ci vogliono invece 202 dollari per produrre un BlackBerry Storm ( a noi costa 450€ ), 170 dollari per produrre un Palm Pre brevetti e sistema operativo incluso ( a noi costa 399$ ) , 143 euro per un Htc G1 ( a noi costa 399€ ) .

Tra le maggiori differenze tra prezzo di vendita e costo reale di produzione troviamo il nuovo iPhone 3G S che in fabbrica esce ad un costo di 179 dollari per la versione 16 GB mentre nel mercato è acquistabile per non meno di 599 euro.

I prezzi delle componenti sono davvero estremamente limitati: un display multitouch costa 39 dollari, un chip Qualcom 15 dollari, 8 GB di memoria poco meno di 16 dollari, fotocamera da 3 Megapixel circa 12 dollari, chipset Gps appena 3 dollari.


fonte: pianetacellulare.it



permalink | inviato da barsaro_webmaster il 25/6/2009 alle 21:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
4 giugno 2009
Internet gratis nei McDonald's italiani


Dal prossimo venerdì mentre mangiate un panino al volo potrete anche sfoderare il vostro telefono di ultima generazione e dirlo gratuitamente al mondo mediante Facebook o Twitter. La famosa catena di McDonald’s, infatti, si aprirà al WiFi anche in Italia.

Il comunicato parla di “WiFi illimitato e gratuito”, il che significherebbe che non bisognerà necessariamente acquistare qualcosa per usarlo. Prima di cantare vittoria e fiondarci nel punto vendita più vicino, però, attenderemo la giornata di domani per sperare di saperne di più. Un’iniziativa di sicuro impatto e da imitare in altre catene di negozi. 

Anche nel nostro paese sono sempre più numerosi gli esercizi commerciali e luoghi pubblici coperti da un servizio wi-fi, utile per navigare con un personal computer portatile, con un modaiolo netbook o con uno dei sempre più diffusi smartphone come l'Iphone.


Fonti:
www.mobileblog.it  e www.ilsole24ore.com




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 4/6/2009 alle 14:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
19 maggio 2009
HP richiama 70.000 portatili

    

Hp richiama 70.000 batterie difettose che sono state principalmente su notebook firmati anche da Compaq. Non è la prima volta che una grande firma è protagonista di un richiamo così consistente. Per fortuna la sostituzione è rapida, indolore e gratuita.
 
HP aveva già richiamato 700.000 fotocamere qualche tempo fa, ma i precedenti parlano anche di Nokia e delle sue batterie BL-5C giudicate pericolose. I portatili HP venduti tra agosto 2007 e marzo 2008 hanno una batteria difettosa che in casi estremi potrebbe anche prendere fuoco…
 
Un fatto simile era accaduto lo scorso novembre e aveva interessato 100.000 portatili della Sony con alcuni casi registrati di incendio. Se avete un portatile HP comprato tra agosto 2007 e marzo 2008 non vi resta che annotare le sigle del modello e della batteria poi andare sul sito ufficiale e seguire le istruzioni per il Programma di sostituzione in caso di “positività” con i controlli.(
www.hp.com)


 
  Batteria difettosa HP richiamo

fonte: www.tecnocino.it




permalink | inviato da barsaro_webmaster il 19/5/2009 alle 14:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
3 aprile 2009
Zaia: «Chi beve un paio di bicchieri non può essere considerato un ubriaco»


 VERONA – Tolleranza zero sull’alcol al volante: sì, ma con giudizio.“Non possiamo tollerare che chi beve due bicchieri di vino sia considerato un ubriaco”. Il ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia, ha lanciato un messaggio all’apertura di Vinitaly, la più importante fiera del settore enologico italiano (a Verona fino al 6 aprile), a chi vuole abbassare ulteriormente la soglia minima di alcol ammesso nel sangue per chi è alla guida di un veicolo. «Già abbiamo imposto il limite zero per i minori di 21 anni», ha detto Zaia, «ma non possiamo pensare che il pasto si fermi, se va bene, al secondo piatto. In questo modo una persona normale deve rinunciare anche a un bicchiere di passito o a un liquore. Ma soprattutto è la filosofia di base che è sbagliata: non si è ubriachi se si supera di poco i limiti». Più tardi Zaia ha aggiunto che «per risolvere il problema della sicurezza stradale non basta dimezzare il tasso alcolemico consentito. Quello che serve è un'ampia rieducazione alla vita, alla quale siano estranee compagne ideologiche che penalizzano solamente i cittadini».


Fonte: http://www.corriere.it/viaggi/2009/vinitaly/zaia_alcol_paolo_virtuani_b6060fbc-1f87-11de-956a-00144f02aabc.shtml



permalink | inviato da barsaro_webmaster il 3/4/2009 alle 13:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 marzo 2009
Auguri Trap!!
17 marzo del 1939 nasceva un mago della tattica calcistica e dell'uso virtuoso della parola, buon compleanno al mister per eccellenza: Giovanni Trapattoni.



permalink | inviato da barsaro_webmaster il 17/3/2009 alle 16:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità

Powered by:Image Hosted by ImageShack.us
Il nostro Blog è stato letto 63756 volte



IL CANNOCCHIALE